Allevamento di canarini di forma e posizione lisci

Fife Fancy - Razza Spagnola - llarguet Spagnolo - Gloster Fancy

Foto BarrettaCiao a tutti!!! Mi chiamo LORENZO BARRETTA ed abito a Pescara, sono un allevatore e giudice F.O.I. di canarini della specializzazione C.F.P.L..
Ho deciso di dedicare questo sito alla mia passione per l’ornitologia, per farmi conoscere, e per incontrare altre persone colpite dal “mal di piuma”. La mia esperienza ornitologica come allevatore di canarini risale al 1995, quando per curiosità e per una forte passione per i volatili, ho iniziato ad allevare canarini di colore e Malinois senza tuttavia ricercare l’aderenza allo standard o la partecipazione alle esposizioni
Questo canarino, contraddistinto dall’eleganza e rotondità delle forme, è stato il mio primo amore, e per alcuni anni mi sono dedicato esclusivamente all’allevamento di questa razza.
Le soddisfazioni non tardarono ad arrivare, e con alterni successi, devo dire di essermi tolto delle belle soddisfazioni, soprattutto perché credo di aver formato un mio “ceppo”, grazie alla consanguineità, ed al metodo nella scelta dei riproduttori.
Tuttavia, il Fife Fancy, pur essendo stato il mio primo amore, non è rimasto l’unico.
Grazie anche allo spazio che ho a disposizione, ho potuto dedicarmi all’allevamento di altre razze, soprattutto quelle spagnole, che ad oggi mi hanno permesso di ottenere i più importanti risultati alle competizioni nazionali ed internazionali.
Nel 2000, infatti, ad una esposizione ornitologica internazionale a San Fernando, in Spagna, alla quale partecipai con i miei Fife Fancy, rimasi affascinato dai canarini di Razza Spagnola che erano esposti.
La qualità era davvero alta, nulla a che vedere con i soggetti che si vedevano in Italia in quel periodo, i soggetti erano di taglia molto ridotta ed avevano degli ottimi piumaggi.
In quella occasione conobbi dei validi allevatori e selezionatori, con i quali ho poi stretto un legame di amicizia.
I miei primi soggetti, presi in Spagna, furono un maschio verde intenso, una femmina verde intensa e una femmina verde brinata; se penso che le diverse migliaia di canarini razza spagnola che ho riprodotto in questi anni, discendono da quel trittico di soggetti, non mi sembra vero, ma in realtà è proprio così.
Infatti già dai primi anni, vedevo che la qualità dei soggetti allevati era elevata, e che le prime vittorie non tardarono ad arrivare, per cui ho inserito di tanto in tanto qualche nuovo soggetto proveniente da allevamenti spagnoli ed anche italiani, ma il nucleo fondamentale è rimasto quello iniziale.
Finalmente, nel 2003, al mondiale di Losanna, un mio Razza Spagnola singolo, o sarebbe il caso di dire di mio figlio Cristiano, che condivide con me questa grande passione, si è aggiudicato il Campionato Mondiale col punteggio di 94 punti! Questa è stata solo la ciliegina sulla torta visto che negli anni precedenti avevo già vinto campionati italiani e mostra di Reggio Emilia con i miei “Spagnoli”, ma vincere un mondiale è un’esperienza unica!
Nel 2003 a Losanna, acquistai da un amico spagnolo, una coppia di Llarguet, canarino attualmente in forte incremento alle mostre ma allora ancora poco conosciuto.
Il successivo anno al Mondiale tenutosi in Germania, un mio Llarguet ha sfiorato la vittoria aggiudicandosi il punteggio di 91 punti.
Vittoria che è giunta al Mondiale di Hasselt (Belgio), tenutosi quest’anno: un maschio verde unicolore ha infatti sbaragliato la concorrenza dei migliori allevamenti italiani e spagnoli, aggiudicandosi il primo posto.
Un paio di anni fa, infine, cedendo ad una tentazione che nutrivo già da tempo, ho deciso di dedicarmi all’allevamento di un’altra magnifica razza della nostra specializzazione: il Border.
Ho acquistato dei buoni soggetti da allevatori molto capaci ed esperti. Pur essendo consapevole che c’è ancora da migliorare, credo di essere sulla buona strada dato che i miei Border hanno raccolto ottimi punteggi alle mostre 2007: campione di razza a Faenza con 93 punti, 91 punti a Reggio Emilia e 90 punti ai Campionati Italiani.
Questa, in poche righe, è la mia storia, e, se non vi ho eccessivamente annoiato, vi invito a visitare il mio sito.